logo erasmus scuola

 

Il piano Erasmus presentato dall’USR Toscana, in qualità di capofila di consorzio, per la candidatura di accreditamento Azione KA120 Settore Scuola 2021-2027, risponde alla sfida comune delle scuole toscane di innalzare, attraverso una formazione di qualità che investa tutti gli attori del processo educativo, il livello delle competenze chiave degli studenti, così come declinate in ambito europeo e fondamentali per la formazione dei futuri cittadini europei.

 

AMBITI

Alla luce degli obiettivi comunitari, recepiti dal Sistema Nazionale di Istruzione, e in considerazione dei bisogni emersi nella rilevazione compiuta attraverso il questionario inviato alle istituzioni scolastiche della Toscana, con nota prot.11747 del 1-10-2020, gli ambiti che si intende potenziare nell’arco della durata del piano sono:

  • competenza in materia di cittadinanza, anche a seguito dell’introduzione dell’insegnamento trasversale di eduzione civica nel primo e secondo ciclo di istruzione (legge 92/2019);
  • competenze STEM, in considerazione del forte ritardo del nostro paese rispetto agli standard stabiliti dall’Unione Europea, come emerge dai risultati delle prove standardizzate internazionali;
  • competenze digitali, la cui necessità è stata messa in evidenza dall’emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid19 e il cui potenziamento è obiettivo comune dell’Unione Europea, definito nel Digital Education Action Plan 21-27;
  • competenza multilinguistica, in considerazione degli obiettivi comunitari previsti per i giovani al termine del percorso di istruzione e formazione secondaria superiore (conoscenza di almeno due lingue straniere).

 

OBIETTIVI

L’obiettivo è di offrire:

  • al personale della scuola (docenti, dirigenti, personale amministrativo, etc) nuove opportunità di formazione attraverso la frequenza di corsi sulle metodologie STEM, sulle tematiche e gli approcci per l’acquisizione delle competenze sociali e civiche, comprese le competenze digitali e attraverso attività di job shadowing in scuole straniere, che consentiranno loro di confrontarsi con metodologie, pratiche didattiche e gestionali di altri paesi europei;
  • agli studenti un’esperienza di frequenza in una scuola estera che potenzierà la loro formazione culturale e linguistica in una dimensione

 

DURATA E MOBILITA’

Il piano avrà la durata di sette anni e prevedrà annualmente 60 mobilità per lo staff e 25 mobilità per alunni. Le mobilità saranno inserite in un piano di formazione più ampio, annualmente predisposto dal coordinatore e dalle scuole del consorzio. Sarà inserita nel piano di formazione, una sessione specifica per la progettazione Erasmus e eTwinning, destinata a dirigenti scolastici e amministrativi e a docenti, per rendere autonome le scuole nella realizzazione di gemellaggi elettronici e progettazione europea.

 

Per i primi 2 anni, si prevedono mobilità della durata indicativa di una settimana così ripartite:

  • per gli istituti comprensivi, una media di 4/5 mobilità per anno scolastico, di cui 1 per il dirigente o il DSGA o un membro dello staff didattico o amministrativo e 3/4 per i docenti;
  • per gli istituti secondari di secondo grado, da 6 a 8 mobilità, in quanto se ne aggiungono da 2 a 4 per gli studenti.
  • L’individuazione del personale e degli alunni sarà affidata ai dirigenti scolastici secondo criteri condivisi.

L’adesione al consorzio è potenzialmente aperta a tutte le istituzioni scolastiche toscane. La sua composizione varierà annualmente sulla base di un principio di rotazione e di ripartizione territoriale

 

Con circolare n. 145 del 11/2 si sono aperte le candidature per poter partecipare al PROGETTO ERASMUS+ 2021-1-IT02 KA121-SCH-000009149 per il personale docente.
Sulla base dei documenti presentati sono stati individuati due docenti.

Per gli studenti verranno realizzate dal 1° settembre 2021 al 30 novembre 2022, 30 mobilità alunni (indicativamente 2 mobilità per ognuno dei 15 Istituti secondari di II grado del consorzio) di cui:


15 alunni/e (in totale per il consorzio) per mobilità di gruppo per alunni di scuola secondaria di II grado della durata di 5 giorni con soggiorno in famiglia.

15 alunni/e (in totale per il consorzio) per mobilità individuale a lungo termine di durata di 30 giorni con soggiorno in famiglia.


  • Il 29/4 è stata pubblicata la circolare n. 224 inerente alla mobilità studentesca con all’interno tutte le informazioni necessarie a partecipare ed allegata la domanda di partecipazione. La presentazione delle domande scadrà il 15/5. Successivamente sarà stilata una graduatoria sulla base dei parametri già presenti nella circolare, che verrà infine pubblicata alla fine di maggio.

I colloqui di maggio hanno coinvolto una dozzina di studenti. Al loro termine è stata stilata una graduatoria sulla base dei punteggi attribuiti.

Uno studente svolgerà una mobilità lunga (un mese), che si svolgerà a partire dalla fine di settembre in SPAGNA, ed uno svolgerà la mobilità breve (una settimana) in novembre sempre in Spagna. La famiglia del ragazzo selezionato per il periodo lungo ospiterà a sua volta uno studente straniero